Aforismi sui Tarocchi

Annunci

Introduzione ai Tarocchi. Firenze, 27/28 Ottobre 2018

tarot1INTRODUZIONE AI TAROCCHI

con Stefano Riccesi

I Tarocchi di Marsiglia sono un potente strumento di accesso al simbolismo dell’Anima, nascosto dentro un gioco di carte. Un concentrato di sapienza alchemica e neoplatonica al servizio di coloro che vogliono conoscere profondamente se stessi.

Uno strumento di meditazione, un veicolo per l’Immaginazione, uno specchio sincronico del presente e delle sue possibilità.

Questo seminario ti permetterà di

– scoprire e approfondire in modo rigoroso i fondamenti filosofici del simbolismo dei Tarocchi
– conoscere i 22 Arcani Maggiori
– usare i Tarocchi come base per meditazioni e pratiche immaginative
– effettuare semplici letture su qualsiasi tematica
– affinare e verificare la tua intuizione
La pratica che faremo insieme ti consentirà di

– vedere la sfida in cui sei nel presente e come puoi fluidificarla
– comprendere il funzionamento dei tuoi bisogni, emozioni, pensieri e desideri
– ottenere risposte in merito a domande importanti per il tuo cammino.
27/28 Ottobre 2018, presso Stanza Olistica Settesemi, Firenze

Sabato 14.30 – 18.30
Domenica 9.30 – 17.30

Quota di partecipazione € 120,00 + quota associativa ARTEMìA

Info e iscrizioni: 3288227830 / spazioartemia@gmail.com

Il Canto dei Tarocchi (16). Le Diable

Sono sicuro che tu15_le_diable
Senta tremare il ventre delle cose
Correnti di sangue caldo percorrono
I sentieri del reale

Terrore
Terrore?

Io sono la soglia
Sono il più grande maestro
E vorrei che tu
Ti unissi a me nella carne

A questo puoi sopravvivere soltanto
Se hai conosciuto l’Angelo

Un canto si rovescia come seme sulla terra

E’ soltanto desiderio, soltanto
E’ l’altra faccia del vincolo dei vincoli
L’oscurità dell’Eros

Se c’è una libertà
E’ nel riconoscere che sei legato
E ciò che ti lega
Poiché qui, e soltanto qui

E’ il potere

Che è mio, che è tuo, se lo vorrai
Nascosto nel gioco delle gioie profonde

 

(Tarot de Pierre Madenié, Dijon 1709, France)

Il Canto dei Tarocchi (15). Temperance

Silenzio dopo
La calcinazione dell’ultimo astro14_tenperance
E vastità, e chiarore
Siderale
Ti accorgi di un seme, si è fatto moneta
Risplende tra le tue ceneri
Ma non puoi ancora respirare
Come se non ci fosse un corpo
Prima della detonazione che dà
Origine a un mondo
Silenzio

E mi innalzo
Mi innalzo
A custodire
Ciò che sarà
Ciò che vorrà passare
Nessuna fine è invano
E c’è sempre perdono
La circolazione della vita
Nutre e ripara
Ripara e nutre
Anche se venisse a cercarti il Diavolo
Saresti avvolto nel mio movimento
Dall’asse del cosmo alle foglie tremanti
Danzando, e danzando
Leggero
Nessuna fine è invano
Le cicatrici saranno toccate
Distante e vicina è
La luce

 

(Tarot de Pierre Madenié, Dijon 1709, France)